Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Prodotto
Cerca per Azienda

  • Mettler Toledo


 

 

Dopo lo shutdown e le ispezioni Fda, ecco come gestire il Fsvp

L'anno nuovo è arrivato e con esso gli avvisi di audit, che dal 2019 dovrebbero cominciare ad essere meno formativi e più incisivi.

Azienda: ESI - ITA GROUP
Fonte: rivista 'Alimenti&Bevande' n. 1/2019
Data: 15/02/2019


Gli Stati Uniti a guida Trump hanno guadagnato un altro record, quello dello "shutdown" ossia la mancata approvazione della legge di bilancio, comportante un parziale blocco delle attività federali, che potrebbe determinare anche la sospensione del pagamento degli stipendi a circa 800 mila dipendenti pubblici. 

L'impatto sulle nostre esportazioni potrebbe consistere in un rallentamento delle ispezioni della Food and Drug Administration (Fda), la quale ha però chiarito tramite una dichiarazione pubblica dell'Fda Commissioner, Scott Gottlieb, che eventuali ripercussioni coinvolgeranno solo il mercato interno e non quello estero. Ed allora, pronti via!

L'anno nuovo è arrivato e con esso gli avvisi di audit, che dal 2019 dovrebbero cominciare ad essere meno formativi e più incisivi.

Ma dove è che le nostre imprese stanno avendo più difficoltà? Non su gli audit, non sulle spedizioni, ma sui nascenti "Regulatory Check" (verifiche regolatorie) effettuate dagli Fsvp Importers, nuova figura creata dal Foreign Supplier Verification Program (Fsvp), regolamento collegato al Food Safety Modernization Act (Fsma).

Che cos'è il Fsvp? È un programma di verifiche che obbligatoriamente questo "importatore" - l'Fsvp Importer - dovrà mettere in atto su ogni prodotto importato.

Come avverrà? Attribuendo un valore di "rischio" al fornitore, al prodotto, alla storia con la Fda, ai reclami dei clienti e all'organizzazione logistica.

Ed i costi a carico di chi saranno? Si tratta di un aspetto critico. La mancata formalizzazione di un contratto di esportazione con il nuovo Fsvp Importer, infatti, potrebbe comportare oneri inaspettati a proprio carico per: valutazioni documentali (ad esempio, il Food Safety Plan), analisi di laboratorio, correzioni delle etichette, audit sullo spedizioniere al porto di arrivo o al magazzino in uso negli Usa, audit in Italia. Serve quindi un "Agreement" (un contratto), che spieghi tutte le possibili verifiche, le situazioni ove queste si rendano necessarie e i costi collegati.

L'Fsvp purtroppo non è evitabile: sarà richiesto anche in caso di fiere o campionature, sarà richiesto.

Quindi? Quindi le nostre aziende devono pensare a come concordare questo nuovo budget di spesa per esportare negli Usa con un nome ben preciso: Fsvp! L'alternativa oggi possibile è richiedere all'unico ente di certificazione al mondo in grado di farlo, Perry Johnson Registrars Food Safety Inc., di subire un audit regolatorio Fsma di parte terza. Questo equivale ad un'ispezione Fda, che equivale ad un passaporto per l'ingresso nel mercato Usa, che a sua volta equivale all'abbattimento delle possibili verifiche attuate dall'Fsvp Importer!

Costi? Come una certificazione Brc.


Nel frattempo, anche il Canada ha introdotto, dal 15 gennaio scorso, i Preventive Controls, con il Safe Food for Canadian Regulation.

Non preoccupatevi, però, Euro Servizi Impresa c'è.

Per voi un ricco calendario di corsi, seminari gratuiti e workshop, per aiutarvi ad affrontare con successo il 2019. Il vostro successo, infatti, è anche il nostro!

Per informazioni sul calendario dei nostri corsi, www.euroservizimpresa.it



Richiedi maggiori informazioni



Altri prodotti della stessa azienda:

Export Usa, pronti per il rinnovo della registrazione Fda?
Export in Usa: con chi, come e perché...
Smart: il nuovo ingrediente segreto per un export di successo
Export Usa, si riparte nel nome di SARS-Covid-2
Export Usa, è ora di essere smart e innovativi
La nuova era Smart della sicurezza alimentare
Esportare in Nord America, con Export Easy Route è più semplice!
Export Usa, minacce ed opportunità!
Export Usa, pronti per la SMART Food Safety?
Notizie e appuntamenti globali per l'industria agroalimentare
ESI ed ITA Group: il nuovo polo specialistico per un export di successo
North American Import: come affrontarlo? Ecco la proposta di ESI
Export Usa, ecco come esportare con successo
Il commercio globale ora è più sicuro grazie al network di ITA Group
Al via i primi audit regolatori sul Fsma: italiani in prima linea
Il Nord America si allinea sui Preventive Controls
Export Usa, attivo il Third Party Accreditation
Novità dagli Usa: ecco cosa succede aldilà dell'Atlantico
ESI: consulenza a 360 gradi per esportare negli Usa
Export Usa: ESI easy route