Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Tipologia
Cerca per Azienda

 

FSSC 22000: dai valore al tuo sistema di gestione della sicurezza alimentare

Obiettivo dello standard e' armonizzare i requisiti ed i metodi per ottenere la certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza alimentare.

Fonte: rivista "Alimenti&Bevande" n. 2/2016
Data: 03/03/2016
Azienda: CSQA CERTIFICAZIONI

CSQA Certificazioni e Valoritalia sono oggi il gruppo italiano leader nel settore della certificazione agroalimentare. Grazie ad una capillarità unica sul territorio italiano (più di 30 sedi) e ad accreditamenti nazionali ed internazionali, il gruppo è oggi in grado di offrire un servizio completo: dalle certificazioni regolamentate (Dop-Igp-Stg, etichettatura delle carni, marchi regionali) a quelle volontarie (di sistema e di prodotto) fino a quelle biologica e integrata.
Tra gli standard offerti più interessanti troviamo FSSC 22000 (Food Safety System Certification Scheme 22000, vedi il logo affianco), lo schema sviluppato dalla Foundation for Food Safety Certification, con l’obiettivo di armonizzare i requisiti ed i metodi per ottenere la certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza alimentare nella filiera.
Pubblicato nel 2009, incorpora la norma ISO 22000 e la specifica tecnica ISO-TS 22002-1:2009, oltre ad alcuni requisiti aggiuntivi ed integrativi (tutta la documentazione di riferimento è scaricabile dal sito www.fssc22000.com).
Applicazione – FSSC 22000 è stato originariamente pensato per essere applicato alle organizzazioni di produzione di alimenti e bevande. Tuttavia, la pubblicazione di specifiche tecniche dedicate, che coprono i Pre-Requisite Programs (PRPs) peculiari di determinati ambiti produttivi, ne consente l’applicazione a più settori: dalla produzione di imballaggi (ISO-TS 22002-4:2013) ai mangimi (BSI PAS 222:2011), all’allevamento (ISO-TS 22002- 3:2011). Attualmente, per il comparto Food, il più importante, lo standard è in vigore nella versione 3, ma è ormai prossima l’emanazione della versione 4.
Riconoscimenti – Da febbraio 2010, FSSC 22000 è riconosciuto dalla Global Food Safety Initiative (GFSI), iniziativa fondata nel maggio del 2000 per volere del Consumer Goods Forum (CGF), network globale indipendente che opera, tra l’altro, con la finalità di assicurare la distribuzione di beni di consumo idonei (ad esempio, sicuri dal punto di vista igienico- sanitario) ai consumatori.
Da ottobre 2010, FSSC 22000 è riconosciuto anche dalla European Cooperation for Accreditation (EA) – e, quindi, da tutti gli organismi di accreditamento dell’Unione europea – divenendo il primo schema di gestione della sicurezza alimentare ad ottenere la “accettazione” sia del GSFI che della EA.
CSQA è riconosciuto dalla Foundation for Food Safety Certification ed è già stato accreditato da Accredia per questo standard.
Valore aggiunto – A differenza di altri schemi riconosciuti GFSI, FSSC 22000 è un sistema di gestione basato su norme ISO, valide a livello internazionale ed indipendenti. Questa struttura garantisce allo standard una maggiore flessibilità di applicazione ed implementazione per le aziende, senza i vincoli e le limitazioni rappresentati da requisiti estremamente dettagliati, tipici di altri schemi di gestione della sicurezza alimentare (come il BRC (GSFS) o l’IFS). Rispetto al BRC (GSFS) versione 7, ad esempio, uno degli aspetti di maggior interesse per le aziende alimentari è il fatto che, nei requisiti relativi ai fornitori, FSSC 22000 non richiede prescrizioni (leggasi certificazioni) specifiche. Inoltre, essendo uno standard riconosciuto GFSI, consente di qualificarsi come fornitore affidabile verso i clienti certificati BRC (GSFS) versione 7.
FSSC 22000, inoltre, può essere implementato agevolmente, tramite un programma di upgrade specifico, da aziende già certificate a fronte della norma ISO 22000.
È previsto, infine, un modulo ad hoc (Q-module) per includere nello standard anche aspetti di gestione della qualità conformi alla norma ISO 9001.



Altri prodotti della stessa azienda:

Sistemi di valutazione e prevenzione delle frodi nel settore agroalimentare
Frodi alimentari, le certificazioni come strumento di gestione
La nuova frontiera della ISO 22000 – edizione 2018
Sistema di Qualità nazionale di Produzione integrata: il nuovo strumento per un'agricoltura sostenibile