Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Prodotto
Cerca per Azienda

  • Mettler Toledo


 

 

Disponibile un nuovo kit ELISA per rilevare Campylobacter

Il test rileva C. jejuni e C. coli, dopo due fasi selettive di prearricchimento del campione con il brodo di coltura Bolton.

Azienda: R-BIOPHARM ITALIA
Fonte: rivista 'Alimenti&Bevande' n. 9/2012
Data: 11/09/2012


È ora disponibile il kit ELISA RIDASCREEN® Campylobacter per la determinazione qualitativa di Campylobacter in campioni alimentari.

Il test rileva Campylobacter jejuni (C. jejuni) e Campylobacter coli, (C. coli), responsabili della maggior parte delle infezioni causate dagli alimenti, dopo due fasi selettive di prearricchimento del campione con il brodo di coltura Bolton.

Il kit, inoltre, consente di ottenere valori di recupero significativamente migliori rispetto ai tradizionali sistemi di coltura in agar, metodo richiesto per la rilevazione dopo prearricchimento selettivo.

Tali risultati sono stati confermati durante il ring trial nazionale interlaboratorio che si è tenuto in Germania, dove lo scopo dello studio è stato quello di convalidare metodi PCR per la rilevazione di Campylobacter negli alimenti.

I partecipanti sono stati tuttavia autorizzati ad utilizzare il kit ELISA RIDASCREEN® Campylobacter come alternativa al metodo ufficiale in coltura per confermare i risultati delle prove. Sette dei nove laboratori che hanno partecipato allo studio hanno utilizzato il metodo ELISA come ulteriore test di conferma.

Utilizzando ciascuno 8 campioni positivi di carne macinata ed 8 negativi, sono stati testati un totale di 112 campioni con il test ELISA RIDASCREEN® Campylobacter. Tutti i campioni negativi inoculati con C. coli sono stati confermati negativi sia in coltura sia in ELISA.

Dei 56 campioni positivi di carne macinata inoculati con C. jejuni, 48 sono stati testati sia in coltura che in ELISA ed è stato possibile utilizzarli per un confronto.

Ridascreen® Campylobacter ha identificato come positivi 31 dei campioni inoculati con Campylobacter, mentre il metodo in coltura ne ha identificati solo 21. Allo stesso modo, il valore di recupero è stato del 43% per il metodo tradizionale di coltura rispetto al 65% del metodo ELISA immunologico Ridascreen® Campylobacter.



Richiedi maggiori informazioni



Altri prodotti della stessa azienda:

Analizzatori, i vantaggi dell'analisi enzimatica combinati con quelli dell'automazione
Analisi per il Controllo Qualità e la ricerca di allergeni: semplici e veloci, ora anche in azienda
Analisi del lattosio in tracce negli alimenti
L'analisi enzimatica nell'industria delle bevande: controlli di routine per la gestione di qualità, igiene e sicurezza
Nuovo sistema fotometrico per l'analisi enzimatica degli alimenti
Nuovi livelli normativi di ocratossina A nelle spezie: un'ampia gamma di test
Un nuovo sistema fotometrico per l'analisi enzimatica degli alimenti
Disponibile il kit per l'analisi combinata delle enterotossine di Staphylococcus aureus
Nuovo test enzimatico rapido per il dosaggio di istamina in pesce e sfarinati di pesce
Colonne di purificazione multi-micotossine
Test rapido per la quantificazione di b-glucani nel malto di orzo e nel mosto
Automazione della analisi enzimatica di alimenti e bevande con i kit R-Biopharm
Kit PCR real time per verificare la presenza di DNA/RNA nei campioni alimentari
Compact Dry: un semplice metodo per la rilevazione di microorganismi negli alimenti
Trilogy®Analytical Laboratory: l'affidabilità comincia da qui
Test immunoenzimatico con metodo di preparazione unico ed universale
La ricerca di Salmonella negli alimenti tramite real-time PCR
Rilevazione rapida degli OGM
Nuovi kit di analisi per la ricerca di patogeni in real-time PCR
Rilevazione del glutine, riconoscimento per il kit di analisi RIDASCREEN Gliadin