Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Luogo
Dal (gg/mm/aaaa)
Al (gg/mm/aaaa)

Exberry_dicembre 2020_leaderboard

 

Festival del Giornalismo alimentare

Luogo: Torino
Data: 23-25/09/2021
Sito web: http://www.festivalgiornalismoalimentare.it


Il Festival internazionale del Giornalismo alimentare, l'evento più importante in Italia sulla comunicazione del cibo, subirà un ulteriore slittamento nel calendario: non si terrà a giugno, come indicato dalla precedente comunicazione degli organizzatori, ma, sempre a Torino, dal 23 al 25 settembre prossimo.

"Abbiamo pensato che settembre fosse il momento migliore - spiega Massimiliano Borgia, direttore del Festival - È normalmente il mese della ripartenza, quando inizia il vero anno lavorativo e quando progettiamo il nostro futuro. In questo 2021, sospeso tra i mesi più duri del 2020 e la speranza nei vaccini, la prossima estate rappresenterà una prova decisiva e ritengo che sarà proprio da settembre che si tornerà a ragionare seriamente di ripartenza e di futuro dopo il Covid-19".
L'obiettivo è quello di realizzare un Festival in presenza, nel rispetto di tutte le norme e restrizioni che saranno imposte per fronteggiare la pandemia.
Sarà incentrato su:

· la discussione sul mondo del cibo in questo periodo così particolare della storia;
. le esigenze di informazione delle persone, che avranno cambiato stili di vita, scelte di consumo, interessi; · · le opportunità di comunicazione delle aziende, che stanno cambiando tipologie di prodotti e modalità di vendita;
· le necessità degli enti e delle istituzioni scientifiche di far conoscere il loro lavoro prezioso.

"La pandemia - prosegue Borgia - ha accelerato fenomeni che erano già in atto, rendendoli definitivamente parte della nostra vita. Pensiamo al boom del Food Delivery e della spesa recapitata a casa: erano servizi già partiti da un paio di anni e che stavano mostrando un trend in crescita. Oggi sono letteralmente esplosi e dopo il Covid-19 diventeranno parte delle nostre abitudini".

Se è vero, infatti, che i consumatori acquisteranno sempre più cibo sui canali online, diventerà altrettanto importante la comunicazione che verrà fornita dal sito web. Non sarà sufficiente vedere la foto del prodotto; i clienti vorranno leggere l'etichetta e avere maggiori informazioni sul prodotto stesso, come di fronte all'addetto del banco che li sta servendo. Ugualmente, la crescita dell'e-commerce è un'opportunità anche per i piccoli produttori che con la vendita diretta, attraverso un sito Internet progettato per la promozione del prodotto e per le transazioni e ben gestito da professionisti della comunicazione, possono rendersi indipendenti.

"La normale e più che giustificata paura per il Covid-19 e la continua speranza in una prossima fine della pandemia - conclude Borgia - hanno acceso un nuovo interesse verso l'informazione, soprattutto verso i servizi di approfondimento a tema sanitario, scientifico, economico, sociale. Una maggiore attenzione e analisi critica generale di cui tutti i giornalisti, della carta stampata così come del web, della radio e della tv, dovranno sempre più tenere conto".