Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Luogo
Dal (gg/mm/aaaa)
Al (gg/mm/aaaa)

 

Sana

Luogo: Bologna
Data: 06-09/09/2019
Sito web: https://www.sana.it


Torna a Bologna, dal 6 al 9 settembre, Sana, il salone internazionale del biologico e del naturale, organizzato da BolognaFiere in collaborazione con FederBio e AssoBio. 

In mostra, alimenti freschi e confezionati, prodotti lattiero-caseari e gelati, alimenti a base di carne e di pesce, oli, pasta, riso, cereali, dolci e prodotti da forno, alimenti dietetici, miele e conserve, vini e bevande, tutti rigorosamente bio.

Previste anche:

· l'area "Sana Care&Beauty", dedicata a business e networking per gli operatori e i professionisti del comparto erboristeria, cosmetica e parafarmacie, che ospita le aziende produttrici di cosmetici biologici e naturali, prodotti per la bellezza e la cura del corpo, integratori alimentari, prodotti e servizi naturali per la cura della persona;
· l'area Green Lifestyle, dedicata a tecnologie e soluzioni ecocompatibili, tessuti naturali, proposte alternative per l'abitazione e l'ufficio ecologici, oltre a prodotti per hobby, tempo libero e per le persone che desiderano rispettare l'ambiente nella loro quotidianità.

Ma Sana non è solo business. Parallelamente al momento commerciale, infatti, sono in programma i seminari di Sana Academy e la presentazione dei dati dell'Osservatorio Sana.

Alla manifestazione sarà presente anche l'ente di certificazione Valoritalia: durante la kermesse, presenterà i principali asset sui quali è incentrato il concetto di sostenibilità, in primis quello ambientale, relativo alla capacità di mantenere qualità e riproducibilità delle risorse naturali, seguito da quello sociale, inteso come garanzia di mantenimento di condizioni di benessere (pratiche di lavoro, la tutela dei consumatori, il coinvolgimento e lo sviluppo della comunità, la
salubrità del prodotto) e, infine, quello economico, visto come la capacità di generare reddito
e lavoro.
"Valoritalia - afferma l'ente in una nota - intende garantire alle aziende un accrescimento del valore aggiunto delle denominazioni e dei prodotti in generale, attraverso la tutela del territorio, del paesaggio e delle biodiversità, il miglioramento delle tematiche sociali ed economiche e la riduzione dei gas climalteranti e dei consumi impiegati nel ciclo produttivo".