Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo


 

Innova Food Tech day 27 novembre 2020 convegno online

 

Ema: ridurre l' uso della colistina negli animali

Fonte: Efsa
Data: 07/10/2016


L'Agenzia europea per i Medicinali (EMA) ha aggiornato il proprio parere scientifico del 2013 sull'uso dell'antibiotico colistina negli animali.
Il nuovo parere è stato richiesto dalla Commissione europea a seguito della scoperta di un nuovo meccanismo di resistenza alla colistina nei batteri (causato dal gene mcr-1) con potenziale di diffusione rapida.
L'Efsa ha contribuito al lavoro svolto dall'agenzia consorella, mettendo a disposizione i dati trasmessi dagli Stati membri dell'UE sullo sviluppo di resistenza alla colistina in E. coli e Salmonella presenti negli alimenti e negli animali destinati alla produzione di alimenti, nonché partecipando alle riunioni del gruppo di lavoro e contribuendo ai dibattiti scientifici.
Gli esperti dell'EMA raccomandano agli Stati membri di ridurre al minimo le vendite della colistina per uso animale e di somministrare questo antibiotico solo nel caso in cui non vi siano efficaci rimedi alternativi per il trattamento di affezioni cliniche.