Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo


 

Innova Food Tech day 27 novembre 2020 convegno online

 

Verde malachite, fino a 2μg/kg improbabile che sia rischioso

Fonte: Efsa
Data: 03/10/2016


Il gruppo di esperti scientifici dell'Efsa sui Contaminanti nella catena alimentare ha valutato i rischi per i consumatori posti dal verde malachite nei prodotti alimentari, in particolare nel pesce e relativi derivati nonché nei crostacei.
Il verde malachite è un colorante cancerogeno e genotossico (ossia dannoso per il DNA). Pur essendo usato a livello mondiale per trattamenti terapeutici nel settore dell'acquacoltura, nell'UE non è autorizzato negli animali da produzione alimentare.
Nello specifico, la Commissione europea ha chiesto all'Efsa di valutare se un valore di riferimento pari a 2 microgrammi (μg) di verde malachite per chilogrammo di alimenti garantirebbe in modo adeguato la tutela della salute pubblica. In base alla conclusione degli esperti dell'Agenzia, è improbabile che l'esposizione agli alimenti contaminati con il verde malachite in quantità che vanno fino a 2μg/kg possa costituire una preoccupazione sanitaria.