Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

Exberry_dicembre 2020_leaderboard

 

Xylella: trattamento con acqua calda efficace sulle viti

Fonte: EFSA
Data: 18/09/2015


Il trattamento con acqua calda (HWT in breve) è un metodo affidabile per impedire la diffusione di Xylella fastidiosa nel materiale di propagazione viticolo trattato in fase di quiescenza, ha concluso l’EFSA.
Il trattamento viene già usato con successo per eliminare la “flavescenza dorata”, malattia che colpisce la vite ed è causata da un fitoplasma. Il materiale di propagazione viticolo (talee, barbatelle e innesti) viene trattato in fase di quiescenza, rendendolo commercializzabile verso le zone protette dell’UE. La Commissione europea ha chiesto all’EFSA di valutare se tale trattamento su piante di Vitis sp. possa essere efficace anche contro il batterio X. fastidiosa.
Il gruppo di esperti dell’Autorità che si occupa di salute delle piante (gruppo PLH) ha concluso che il procedimento HWT contro la flavescenza dorata – in base al quale si immergono piante in fase di quiescenza o loro parti per 45 minuti in acqua scaldata a 50 °C – è efficace anche contro la X. fastidiosa presente sulle viti.
Per la redazione del proprio parere scientifico (vedi link in basso) il gruppo PLH ha passato in rassegna le linee guida tecniche trasmesse dai competenti organismi italiani nonché il parere dell’Agenzia francese per la sicurezza sanitaria dell’alimentazione, dell’ambiente e del lavoro (Anses), effettuando anche un’approfondita ricerca in letteratura scientifica.