Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo


 

Innova Food Tech day 27 novembre 2020 convegno online

 

Catena del freddo, nuovo parere Efsa

Fonte: Efsa
Data: 27/03/2014


La carne può essere trasportata a temperatura superiore a quella massima corrente di 7 °C senza che vi sia proliferazione batterica aggiuntiva, purché vengano rispettati specifici tempi massimi di trasporto e la crescita batterica sia controllata da un raffreddamento efficiente.
È questa la principale conclusione di un nuovo parere scientifico dell'Efsa sui rischi per la salute pubblica collegati al mantenimento della catena del freddo durante lo stoccaggio e il trasporto delle carni.
L'EFSA raccomanda specifiche combinazioni di temperature massime delle carcasse e tempi di trasporto che non provochino aumento della crescita batterica. Il mantenimento della catena del freddo è uno dei principi e requisiti fondamentali della normativa UE in materia di igiene dei prodotti alimentari.