Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo


 

Innova Food Tech day 27 novembre 2020 convegno online

 

Ritardanti di fiamma bromurati, richiesto dalla Commissione il monitoraggio a livello nazionale

Fonte: Efsa
Data: 14/03/2014


La Commissione europea ha chiesto agli Stati membri di monitorare la presenza di ritardanti di fiamma bromurati (BFR) negli alimenti per i prossimi due anni. La mozione fa seguito alla raccomandazione di raccogliere un maggior numero di dati sui livelli di BFR negli alimenti espressa dell’Efsa.
Tra l’ottobre 2010 e l’ottobre 2012 il gruppo di esperti Efsa sui contaminanti nella catena alimentare (gruppo Contam) ha pubblicato sei pareri scientifici sui principali gruppi di BFR e sui potenziali rischi per la salute pubblica derivanti dalla loro presenza negli alimenti.
I BFR sono miscele di sostanze chimiche artificiali che vengono aggiunte a un’ampia varietà di prodotti per renderli meno infiammabili. Comunemente utilizzati nelle plastiche, nei tessuti e nelle apparecchiature elettriche, sono in molti casi persistenti, danno luogo a bioaccumulo e sono tossici per esseri umani e ambiente.