Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

Exberry_dicembre 2020_leaderboard

 

Conflitti di interesse, il parere della Corte dei Conti

Fonte: Efsa
Data: 19/10/2012


La Corte dei conti europea ha constatato che l'Efsa applica alcune delle più avanzate politiche e procedure di dichiarazione, valutazione e gestione dei potenziali conflitti di interesse. È quanto si legge in un comunicato pubblicato sul sito dell'Autorità, a commento della revisione, da parte della Corte, della gestione dei conflitti di interesse condotta in quattro agenzie dell’Unione europea: l'Efsa, l’Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa), l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa) e l’Agenzia europea per i medicinali (Ema).
“Sin dalla sua istituzione - ha affermato il direttore esecutivo dell’Autorità, Catherine Geslain-Lanéellel - l'Efsa si è fortemente impegnata a dotarsi di norme allo scopo di evitare potenziali conflitti di interesse tra gli individui impegnati nelle attività dell’Autorità e ha sviluppato le proprie politiche in linea con la necessità di garantire l’imparzialità dei propri pareri scientifici. Ma non ci accontentiamo di questo dato, poiché sappiamo che importanza esso rivesta per l’immagine delle attività dell’Efsa e per la fiducia in esse riposte. Proseguiremo nell’attuare rigorosamente la nostra nuova politica sull’indipendenza e i processi decisionali in ambito scientifico con le relative modalità di esecuzione, che sono entrate in vigore a luglio scorso. Esse rappresentano un’ulteriore tutela per gli esperti scientifici dell’Autorità e ne riconoscono l’impegno ad assistere l’organizzazione nel raggiungimento del suo mandato di protezione della salute pubblica. Le nostre azioni saranno guidate dalle raccomandazioni contenute nella relazione della Corte dei conti europea e dai pareri espressi dal Parlamento europeo”.