Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

Exberry_dicembre 2020_leaderboard

 

Importazioni bio da Regno Unito, nota del Mipaaf su autorizzazione operatori

Fonte: Redazione "Alimenti&Bevande"
Data: 25/01/2021


Con la nota n. 31921 del 22 gennaio, il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) fornisce informazioni sull'iter di autorizzazione previsto per gli operatori che intendono importare prodotti biologici dal Regno Unito.

"Con l'approvazione del regolamento di esecuzione (UE) 2020/2196, che modifica il regolamento (CE) 1235/2008, l'Unione Europea - si legge nella nota - ha riconosciuto equivalenti alcuni organismi di controllo britannici. I prodotti biologici certificati da quest'ultimi potranno pertanto, se accompagnati da regolare certificato di ispezione (COI), essere importati nell'Unione ai sensi della vigente normativa. A tal proposito, si comunica che nelle more delle tempistiche previste per l'iscrizione all'elenco degli importatori biologici italiani, e comunque entro e non oltre il 31 luglio 2021, gli organismi di controllo potranno comunicare al Mipaaf la lista degli operatori biologici non ancora iscritti all'elenco importatori, ma interessati ad importare prodotti biologici dalla Gran Bretagna".

"Gli operatori interessati - prosegue la nota - potranno essere inseriti nell'"elenco temporaneo importatori biologici per il Regno Unito", istituito presso l'Ufficio Pqai 1 del Mipaaf, ai fini della successiva abilitazione degli iscritti all'interno del sistema Traces e della trasmissione dell'elenco all'Agenzia delle Dogane. Si specifica, inoltre, che l'iscrizione degli operatori nel suddetto elenco è subordinata alla contestuale presentazione della notifica di variazione per l'inserimento dell'attività di importazione. Gli operatori non potranno, infine, effettuare importazioni da altri Paesi terzi, ad esclusione del Regno Unito".