Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

  • Mettler Toledo


 

 

Macellazione domiciliare, temporaneo ritorno al Modello 4 cartaceo

Fonte: @nmvi Oggi
Data: 29/01/2019


Il Ministero della Salute ha semplificato le procedure della macellazione domiciliare per autoconsumo di suini acquistati in allevamento, una consuetudine diffusa in vari territori nazionali, in questo periodo dell'anno, che "mal si adatta" alla decisione 2018/1669/CE, la quale impone la completa tracciabilità della movimentazione - anche del singolo capo - attraverso l'assegnazione al destinatario di un numero di codice aziendale. 

«Appare evidente - osservano le Direzioni Dgisan (Direzione generale per l'Igiene e la Sicurezza degli alimenti e la Nutrizione) e Dgsaf (Direzione generale della Sanità animale e dei Farmaci veterinari) del Ministero nella nota n. 150-P del 4 gennaio 2019 - come la detenzione di un suino per il tempo strettamente necessario alla macellazione non possa in alcun modo rappresentare l'avvio di alcuna attività economica e di conseguenza, portare all'assegnazione di un codice aziendale».

Nei casi in cui l'animale è sottoposto in breve tempo a macellazione domiciliare, il Ministero della Salute considera "garantita" la tracciabilità dall'allevamento al domicilio «solo dalla compilazione del Modello 4».

Nel Modello 4 si dovranno quindi aggiungere alcune informazioni, così elencate dal Ministero della Salute: il codice aziendale, la denominazione e l'indirizzo dell'allevamento di provenienza, il codice identificativo dell'animale, la destinazione dell'animale con nome e codice fiscale del destinatario, l'indirizzo del luogo ove si procederà alla macellazione e la causale: "uscita per macellazione domiciliare per autoconsumo".

L'aggiunta di queste informazioni "richiederà di tornare momentaneamente alla compilazione cartacea del Modello 4. A breve, ad ulteriore snellimento della procedura, sarà resa disponibile da parte dell'Istituto zooprofilattico sperimentale di Abruzzo e Molise la funzionalità per l'aggiunta di questi dati anche al Modello 4 in formato elettronico".

«Resta ferma - conclude la nota - la necessità di assegnare il codice aziendale a quei detentori che acquisiscono un suino per consumo familiare, ma che lo detengono e lo allevano seppur per brevi periodi».