Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

Latte e prodotti lattiero-caseari. Via libera all' origine

La Commissione UE 'benedice' il decreto interministeriale.

Autori: Carlo Correra
Fonte: rivista "Alimenti&Bevande" n. 1/2017
Data: 24/02/2017


Dopo il silenzio-assenso della Commissione europea formatosi alle ore 24 del 14 ottobre 2016 ed i successivi passaggi per i “valichi” dell’accordo Stato-Regioni prima e della concertazione poi tra i due Ministeri competenti (il Ministero dello Sviluppo economico e quello delle Politiche agricole, alimentari e forestali) finalmente è approdato (sulla Gazzetta Ufficiale italiana del 19 gennaio 2017) il decreto interministeriale 9 dicembre 2016, che disciplina «l’indicazione dell’origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattiero- caseari».
Un provvedimento, questo, peraltro emanato in attuazione di norme comunitarie ovvero in attuazione della disposizione dell’art. 26 del reg. (UE) 1169/2011: norma che, in verità, prevedeva (par. 5) il 13 dicembre 2014 come termine massimo per la Commissione per relazionare al Parlamento ed al Consiglio «sull’indicazione obbligatoria del Paese d’origine o del luogo di provenienza (tra gli altri) per i seguenti alimenti: […] b) latte; c) latte usato quale ingrediente di prodotti lattiero-caseari […]»: termine, dunque, ampiamente disatteso come da cattivo esempio del legislatore italiano in materia alimentare!



Scarica l'approfondimento