Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Tipologia
Cerca per Azienda

 

North American Import: come affrontarlo? Ecco la proposta di ESI

Dal 2015, ESI si occupa di formazione, convegnistica, seminari, consulenza, auditing, ricerca, costruendo partnership che oggi la vedono all'interno del pi├╣ grande polo di consulenza internazionale sulla normativa cogente: ITA Group.

Fonte: rivista 'Alimenti&Bevande' n. 5/2019
Data: 15/06/2019
Azienda: ESI - EUROSERVIZI IMPRESA

Con l'espressione "North American Import" ci riferiamo ovviamente ad Usa e Canada, senza nulla togliere al Messico. Questi due Paesi hanno introdotto novità che dovrebbero trovare riscontro nel nuovo Sistema Haccp in revisione da parte del Codex Alimentarius, discusso a Panama lo scorso novembre e in pubblicazione nel luglio di quest'anno. La principale novità è rappresentata dai controlli preventivi - i "Preventive Controls" - che il nostro Pacchetto Igiene, le altre normative cogenti estere e tutti gli standard internazionali non contemplano: si tratta, infatti, di forti procedure preventive da attivare quando un pericolo potenziale in grado di causare una "seria avversa conseguenza od anche la morte per l'uomo od un animale" è individuato nell'analisi dei pericoli e potrebbe presentarsi in un ingrediente o in un prodotto da stoccare, trasformare, processare, confezionare. Questo è appunto il S.A.C.O.D.H.A. Hazard. 

Altra novità è poi la vera unificazione tra sicurezza alimentare, sicurezza sul lavoro e sicurezza ambientale, la cui gestione in forma preventiva la troviamo nelle nuove GMPs (buone pratiche di fabbricazione), che in Europa gestiscono, invece, solo gli aspetti legati all'igiene.

Dal 2015, ESI si occupa di formazione, convegnistica, seminari, consulenza, auditing, ricerca, costruendo partnership che oggi la vedono all'interno del più grande polo di consulenza internazionale sulla normativa cogente: ITA Group (presente in Usa, Canada, Regno Unito, Cina, Giappone, Sud Corea, Dubai e Italia).

ESI - Euro Servizi Impresa ha deciso di fare un ulteriore passo verso il supporto all'internazionalizzazione dei nostri operatori agroalimentari, aprendo inizialmente 3 Export Branches (sportelli per l'internazionalizzazione), che saranno posizionati a Roma, Bologna e Parma, per poi, se l'esperimento funzionerà, aggiungere Bari, Napoli e Milano. Gli sportelli accoglieranno su appuntamento ed in modo gratuito le aziende desiderose di allargare i propri confini verso il Nord America.

Nell'ultimo semestre, ESI, insieme ad ITA Group, ha avuto modo di vivere al fianco degli imprenditori agroalimentari italiani in diverse realtà: Winter Fancy Food Show di San Francisco, Cibus Connect di Parma, Sial di Toronto, TuttoFood di Milano, Summer Fancy Food Show di New York. Quello che è emerso è il bisogno di un riferimento con i piedi piantati nelle realtà di interesse, in grado di capire, vivendole in prima persona, le opportunità, le sfide, le difficoltà di chi rende grande il nostro piccolo, ma stupendo Paese, patrimonio mondiale dell'enogastronomia, della manifattura agroindustriale oltre che di arte, storia e cultura a 360°. Come sempre dichiarato dal managing director di ESI, Noemi Trombetti, "il nostro successo è il vostro successo". Con questo ulteriore passo, in collaborazione con associazioni del territorio (Food Safety Association), ESI darà la possibilità ad aziende di tutte le dimensioni di poter "sognare l'America", cercando soluzioni e risposte semplici per obiettivi fino ad oggi sembrati, per qualche imprenditore, troppo ambiziosi.

Per informazioni sulle sedi, gli appuntamenti, ma anche per i nostri corsi e servizi per l'export, visitate il sito www.euroservizimpresa.it



Altri prodotti della stessa azienda:

ESI ed ITA Group: il nuovo polo specialistico per un export di successo
Export Usa, ecco come esportare con successo
Il commercio globale ora ├Ę pi├╣ sicuro grazie al network di ITA Group
Al via i primi audit regolatori sul Fsma: italiani in prima linea
Dopo lo shutdown e le ispezioni Fda, ecco come gestire il Fsvp
Il Nord America si allinea sui Preventive Controls
Export Usa: attivo il Third Party Accreditation
Novità dagli Usa: ecco cosa succede aldilà dell'Atlantico
ESI: consulenza a 360 gradi per esportare negli Usa
Export in Usa: ESI easy route
Export Usa: "La sveglia sta suonando!"
Export Usa: non solo Fsma
Export Usa, un semestre ricco di aggiornamenti per prepararsi al Fsma
Siete pronti a ricevere lÔÇÖaudit Fda Fsma?
Audit Fda Fsma, il supporto di ESI per adeguarsi ai requisiti richiesti
Con ESI esportare in Usa ├Ę Easy!
Export Usa: come testare il proprio adeguamento al Fsma?
Summer Fancy Food Show 2017: novità dagli Usa
Conoscere le basi ├Ę indispensabile per progettare il Food Safety Plan
Esportare negli Stati Uniti nel rispetto delle norme vigenti: il supporto di ESI