Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Tipologia
Cerca per Azienda

 

 

Analisi di glifosate e pesticidi polari in matrici alimentari mediante LC-MS/MS

Waters ha recentemente sviluppato un metodo LC-MS/MS in grado di analizzare un pannello di 8 pesticidi polari senza alcun tipo di derivatizzazione.

Fonte: rivista 'Alimenti&Bevande' n. 7/2017
Data: 13/09/2017

Azienda: WATERS

A causa delle proprietà chimico-fisiche peculiari delle molecole che li caratterizzano, i pesticidi polari, a differenza della maggioranza dei pesticidi comunemente analizzati in LC-MS/MS con metodi multiresiduali, necessitano di una metodica di analisi dedicata.
L’elevato grado di polarità, caratteristico di queste molecole, complica, infatti, tutti i passaggi del processo analitico sia in fase di estrazione del campione che durante l’analisi cromatografica.
Spesso è necessario ricorrere a processi di derivatizzazione per rendere le molecole ritenute in fase inversa e facilitare il processo analitico.
Il metodo QuPPe e la derivatizzazione con FMOC, approcci tradizionali per l’analisi di pesticidi polari, presentano, nei fatti, evidenti limiti, quali robustezza, riproducibilità complessi protocolli di preparazione del campione e accorgimenti strumentali di rilievo.
Waters ha recentemente sviluppato un metodo LC-MS/MS in grado di analizzare un pannello di 8 pesticidi polari senza alcun tipo di derivatizzazione: AMPA, chlorate, ethephon, fosetyl aluminium, glufosinate, glyphosate, maleic hydrazide e phosphonic acid.
L’estrazione del campione rimane, in realtà, invariata rispetto alla metodica QuPPe ma la configurazione strumentale e la colonna cromatografica previste dal nuovo metodo Waters garantiscono maggiore sensibilità e robustezza, semplificando al tempo stesso l’analisi. Il meccanismo di ritenzione avviene per interazione idrofilica con l’utilizzo di ammonio bicarbonato come fase mobile. Queste condizioni consentono una ritenzione ottimale degli analiti di interesse e la separazione di analiti di identico peso molecolare, come, ad esempio, AMPA e Fosetyl-Al.
La robustezza del metodo è stata verificata su diverse matrici alimentari e l’impiego della configurazione strumentale ACQUITY UPLC® con lo spettrometro di massa Xevo® TQ-XS garantisce, inoltre, elevate sensibilità.
I Sistemi ACQUITY UPLC, in accoppiamento con gli spettrometri di massa della gamma Xevo®, risultano l’elemento determinante per gestire in modo ottimale l’interferenza delle matrici analizzate e garantire robustezza analitica anche durante l’analisi dell’intera classe dei pesticidi polari, che, come descritto in precedenza, rappresenta una vera e propria sfida per i laboratori che si occupano di analisi alimentari.
Con questa configurazione strumentale, infatti, si risolve l’importante difficoltà legata al bilanciamento tra la necessaria pulizia del campione e i limiti di un’estrazione efficace.

Per saperne di più: www.waters.com/Food