Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Tipologia
Cerca per Azienda

 

Export Usa: non solo Pcqi, ma molto di più

ESI ha rafforzato partnership nazionali ed internazionali per supportare il mondo agroalimentare italiano ed europeo.

Fonte: rivista "Alimenti&Bevande" n. 1/2017
Data: 24/02/2017

Azienda: ESI - EURO SERVIZI IMPRESA

Il 2017 inizia ricco di interessanti novità! A fine gennaio, sono stati formati in Italia circa 450 Pcqi per i Preventive Controls for Human Food (Pchf) dalle aziende alimentari registrate sotto la Food and Drug Administration (Fda), di cui 200 solo da ESI - Euroservizi Impresa srl.
Ma l’export in Usa non è solo Pcqi Pchf. L’Italia, infatti, è anche uno dei primi esportatori negli Stati Uniti di ortofrutta (primo assoluto per i kiwi) e di sementi per la produzione di germogli negli Stati della California e del Nevada.
Rilevanti sono poi i prodotti in scatola, chiamati “canned foods”, sia destinati all’alimentazione umana che animale, senza considerare tutti i prodotti di origine animale sotto la Usda (Dipartimento dell’Agricoltura).
Tutto questo mondo agroalimentare è stato rivoluzionato dall’entrata in vigore del Food Safety Modernization Act (Fsma) e dei suoi rules (regolamenti) attuativi, ad oggi sette, che per la maggior parte entreranno in vigore tra marzo e settembre di quest’anno.
ESI ha rafforzato partnership nazionali ed internazionali per supportare il mondo agroalimentare italiano ed europeo, con:

• ITA Corporation, società statunitense con sede a Miami, per l’audit sui fornitori degli importatori in Europa ed Italia;
• GMA-SEF per la formazione dei trasformatori di canned foods e la formazione di operatori asiatici interessati all’import nell’Unione europea;
• CISRAD, società romana per la formazione sui rules Usa in Italia, Unione europea, Asia e Medio Oriente;
• GEOSDA, società statunitense con sede a Los Angeles, per la formazione negli Stati Uniti;
• DEMOS GLOBAL, società ibero-americana con sede a Madrid e Miami, specializzata sull’attività regolatoria all’export in Usa.

Ecco i nuovi obblighi divisi per rules:

• Pchf: qualificare un Pcqi e redigere un FoodSafety Plan;
• Pcaf (Animal Food): qualificare un PCQI e redigere un FoodSafety Plan;
• Psa (Produce Safety - Ortofrutta): formare un responsabile e redigere un Farm Food- Safety Plan;
• Sprout (sementi e germogli): formare un responsabile e redigere un piano di produzione scritto.

ESI affronta il 2017 con un gruppo di consulenza completo:

• 4 LI per Pchf;
• 4 LI per Fsvp (regolamento per gli importatori);
• 2 LI per Psa;
• 2 LI per Sprout;
• 2 LI per i Pcaf.

Lo staff è guidato da Claudio Gallottini, medico veterinario divenuto, nel frattempo, primo Train of Trainers (ToT) per la Food Safety Preventive Controls Alliance (Fspca) sui Pchf nell’Unione europea. Solo corsi ufficiali, tenuti da istruttori selezionati, attentamente pensati per trasmettere contenuti e fonti di informazione certe. Su www.euroservizimpresa.it sono pubblicati i calendari dei corsi per Italia, Europa/Asia ed Usa.



Altri prodotti della stessa azienda:

ESI: consulenza a 360 gradi per esportare negli Usa
Export in Usa: ESI easy route
Export Usa: "La sveglia sta suonando!"
Export Usa: non solo Fsma
Export Usa, un semestre ricco di aggiornamenti per prepararsi al Fsma
Siete pronti a ricevere l’audit Fda Fsma?
Audit Fda Fsma, il supporto di ESI per adeguarsi ai requisiti richiesti
Con ESI esportare in Usa è Easy!
Export Usa: come testare il proprio adeguamento al Fsma?
Summer Fancy Food Show 2017: novità dagli Usa
Conoscere le basi è indispensabile per progettare il Food Safety Plan
Esportare negli Stati Uniti nel rispetto delle norme vigenti: il supporto di ESI
Norme Usa, un partner competente per acquisire le dovute conoscenze
Definizione, ruolo e obblighi di chi importa: le nuove regole
Export: un 2017 ricco di novita'
Export Usa: scattate il 1° ottobre le nuove sanzioni Fda
Export Usa: la ricetta per allinearsi al Fsma
Export Usa: allarme corsi per PCQI
Preventive Controls: allinearsi per esportare in Usa
Esportare prodotti in scatola in Usa? Vincere barriere e requisiti, con ESI, oggi e' possibile