Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Tipologia
Cerca per Azienda

 

 

Sistema di Qualita' nazionale di Produzione integrata: il nuovo strumento per un' agricoltura sostenibile

Operativo da gennaio 2016, il Sqnpi e' applicabile a tutte le produzioni vegetali e consente di utilizzare un marchio sul prodotto oggetto di certificazione.

Fonte: rivista 'Alimenti&Bevande' n. 5/2017
Data: 15/06/2017

Azienda: CSQA CERTIFICAZIONI

A livello comunitario sono stati istituiti diversi tipi di Sistemi di Qualità (SQ) volti a riconoscere ed identificare prodotti di qualità attraverso marchi/loghi comunitari e nazionali.
I Sistemi di Qualità riconosciuti a livello dell'Unione europea sono quelli Dop, Igp, Stg, Bio, Doc, Docg e Igt, ma gli Stati membri hanno la possibilità di riconoscere a livello nazionale altri SQ, purché assicurino caratteristiche valorizzanti del prodotto, tecniche produttive particolari o una qualità del prodotto finale significativamente superiore a quanto previsto dalle norme commerciali correnti in materia di sanità pubblica, salute delle piante e degli animali, benessere animale e tutela dell'ambiente. Questi Sistemi di Qualità devono essere aperti a tutti i produttori, prevedere disciplinari di produzione vincolanti, essere trasparenti ed in grado di assicurare una completa rintracciabilità. A livello italiano sono stati riconosciuti, ad oggi, il Sistema di Qualità nazionale di Produzione integrata (Sqnpi) e il Sistema di Qualità nazionale Zootecnia (Sqnz).
Tutti i SQ riconosciuti prevedono il controllo e la certificazione da parte di organismi terzi ed indipendenti, appositamente autorizzati.
Caratteristiche e destinatari - Il Sistema di Qualità nazionale di Produzione integrata è operativo dal gennaio dello scorso anno, è applicabile a tutte le produzioni vegetali (trasformate e non) e consente di utilizzare un marchio sul prodotto oggetto di certificazione.
Il Sqnpi prevede l'adozione dei disciplinari di produzione integrata regionali, approvati dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf) e contenenti indicazioni fitosanitarie vincolanti (comprendenti pratiche agronomiche e fitosanitarie e limitazioni nella scelta dei prodotti fitosanitari e nel numero dei trattamenti), e l'implementazione di un rigoroso sistema di rintracciabilità volto a dimostrare che i prodotti certificati provengano da aziende agricole che applicano i succitati disciplinari.
Al Sistema di Qualità nazionale di Produzione integrata, che può essere scelto anche solo per una coltura aziendale, possono aderire le aziende, in forma singola o associata, i condizionatori, i trasformatori e i distributori.
Il sistema dei controlli - Il Sqnpi prevede un articolato sistema di controlli finalizzato a dimostrare l'applicazione dei disciplinari di produzione integrata regionali sia nella fase agricola che in quelle di trasformazione, confezionamento ed identificazione del prodotto finito attraverso il segno distintivo "Qualità sostenibile".
Il sistema dei controlli si sviluppa su due livelli:

· l'autocontrollo aziendale, che prevede la verifica dei requisiti di conformità da parte degli operatori inseriti nel Sqnpi per le attività svolte presso i propri siti produttivi (ad esempio, registrazioni delle operazioni colturali, acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari, fatture acquisto fitofarmaci, concimi, risultati analisi suolo, analisi suolo, esito taratura delle macchine irroratrici). Nel caso di adesione al Sqnpi in forma associata il capofiliera deve dotarsi, in aggiunta a quanto sopra riportato, di un Sistema di Gestione in grado di assicurare la conformità nel tempo di tutti gli operatori e dei prodotti aderenti;
· il controllo da parte di organismi di certificazione appositamente autorizzati dal Mipaaf, effettuato sul 100% degli operatori aderenti in forma singola, mentre, nel caso degli operatori associati, è prevista la visita iniziale sul un campione corrispondente alla radice quadrata delle aziende associate.

Le opportunità - Il Sqnpi è stato concepito dal Mipaaf per diventare uno strumento competitivo, finalizzato alla valorizzazione e differenziazione dei prodotti sul mercato. Il segno distintivo ministeriale "Qualità sostenibile" è quindi in grado di assicurare al consumatore la coltivazione dei prodotti secondo tecniche rispettose dell'ambiente e della salute dell'uomo. Il marchio Sqnpi può essere usato anche in abbinamento con marchi privati o collettivi che qualificano il prodotto sulla base di standard diversi purché non si ingeneri confusione nel consumatore.
La produzione integrata secondo il Sqnpi permette, da un lato, di ottemperare agli obblighi di legge in materia di difesa integrata (Pan) e, dall'altro, di rispondere alle pressanti richieste derivanti da un mercato nazionale ed internazionale sempre più attento alle modalità di coltivazione.
Il Sqnpi - proprio perché Sistema di Qualità riconosciuto secondo le regole comunitarie - permette, inoltre, alle aziende agricole, in forma singola o associata, di accedere alle misure di finanziamento pubblico (ad esempio, la misura 10 o la misura 3.1 dei Piani di sviluppo rurale).

 

 



Altri prodotti della stessa azienda:
FSSC 22000: dai valore al tuo sistema di gestione della sicurezza alimentare