Cerca nella sezione
Cerca per Nome
Cerca per Azienda

 

 

Qualità delle soluzioni per la disinfestazione degli ambienti

Tecnologie innovative e insetticidi in gel di nuova generazione per il controllo di scarafaggi, formiche e altri insetti

Azienda: BAYER CROPSCIENCE SRL
Fonte: rivista Alimenti&Bevande n. 2/2013
Data: 22/03/2013


Bayer CropScience, ai vertici del settore agrochimico a livello mondiale, tramite la sua Business operation environmental science ricerca e promuove formulati destinati ai professionisti dell’igiene ambientale e del pest control.

Per il controllo degli insetti nelle aree di preparazione degli alimenti occorrono soluzioni efficaci e ben documentate.
Grazie alla sua esperienza internazionale, Bayer è in grado di offrire prodotti riconosciuti ed utilizzati in molti Paesi del mondo dai professionisti della disinfestazione.
Le tecnologie di formulazione impiegate nei formulati Bayer vanno nella direzione di un’applicazione sempre più mirata e selettiva del prodotto: ne sono esempi la tecnologia di formulazione FFAST e quella WG, applicate agli insetticidi concentrati, e lo sviluppo di insetticidi in gel di nuova generazione per il controllo di scarafaggi e formiche.
Gli infestanti delle industrie alimentari appartengono prevalentemente agli ordini dei lepidotteri e dei coleotteri. Si tratta di diverse specie di insetti, alcune delle quali di origine tropicale, che si sono bene adattate ad un ambiente confinato, riscaldato e con abbondanza di fonti alimentari. A seconda della tipologia di lavorazioni effettuate nelle diverse aree, possono variare le tipologie di infestanti prevalenti.
Agli infestanti “tipici” delle derrate alimentari (come le tignole e i triboli) si aggiungono anche infestanti non sempre strettamente legati a questi tipi di ambienti: per esempio, nelle industrie dolciarie sono frequenti le formiche, mentre le blatte possono essere un problema pressoché ubiquitario vicino a pozzetti e tombini.
Tecnologia di formulazione FFAST™ per ridurre l’evaporazione e ridurre i dosaggi In presenza di infestazioni “miste” e distribuite all’interno di un determinato ambiente, i trattamenti “spaziali” per nebulizzazione permettono di trattare ambienti di grande cubatura con un ampio spettro d’azione. Ad esempio, le piretrine naturali, che derivano dall’estratto delle infiorescenze del Chrysanthemum cinerariaefolium, hanno uno spiccato effetto abbattente associato con un basso effetto residuale, caratteristiche ottimali quando si va ad operare all’interno di ambienti in cui si lavorano alimenti. La tecnologia anti-evaporante FFAST™, brevettata da Bayer, preserva la forma e le dimensioni delle gocce così come vengono erogate, permettendo di non utilizzare solventi nella formulazione e di applicare i prodotti a dosaggi molto bassi.

Tecnologia WG: meno ingombro, meno rifiuti, alta resa

Quando si parla di insetticidi concentrati si pensa immediatamente a taniche e flaconi di prodotti liquidi, pesanti e voluminosi; anche il corretto dosaggio di prodotti concentrati non è sempre agevole. Grazie all’esperienza di Bayer, la tecnologia formulativa WG (granuli idrodispersibili) è stata applicata anche agli insetticidi ambientali.
Caratteristiche dei formulati WG sono:

• facilità di dispersione in acqua;
• riduzione dell’ingombro e del peso;
• riduzione degli imballi e conseguentemente del volume dei rifiuti;
• alta resa: permettono di trattare superfici superiori rispetto a quelle dei comuni formulati concentrati;
• lunga durata d’impiego sulle superfici.

Il prodotto diluito in acqua si può poi applicare su muri, pavimenti, crepe, fessure e tutti i possibili nascondigli degli insetti.

Insetticidi in gel per applicazione mirata e selettiva contro scarafaggi e formiche

Per il controllo delle blatte (Blattella germanica, Blatta orientalis, Periplaneta americana, Supella longipalpa) Bayer è leader nella formulazione di esche insetticide in gel. Alcune ricerche sul campo effettuate negli Usa hanno dimostrato come le blatte (in particolare Blattella germanica) evitassero di alimentarsi sui gel presenti sul mercato, mettendo in atto un comportamento di avversione all’esca (bait adversion): per superare questo problema, Bayer ha messo a punto una matrice con una composizione bilanciata tra le sue diverse componenti, che ha dimostrato un’azione attrattiva più rapida nei confronti delle blatte: si tratta della formulazione ESIF (Enhanced Simply Irresistible Formula), che permette un controllo rapido dell’infestazione.
Per quanto riguarda i lavori di manutenzione (cioè interventi di disinfestazione programmati), Bayer ha sviluppato una nuova tecnologia di formulazione con microsfere incluse nella matrice del gel: prove di campo hanno mostrato come l’aggiunta di coformulanti specifici racchiusi nelle microsfere possa aumentare il consumo di gel da parte delle forme giovanili delle blatte, specialmente nel caso di Blattella germanica, le cui forme giovanili si allontanano poco dai loro nascondigli. Questo è importante ai fini del controllo perché permette di intervenire sulle forme giovanili la cui sopravvivenza è, in molti casi, causa di re-infestazioni successive.
Le formiche possono costituire un problema rilevante specialmente nelle industrie dolciarie, dove la presenza di zucchero e di altri residui alimentari costituisce una condizione predisponente allo sviluppo di questi insetti.
Le maggiori difficoltà nel controllo delle formiche sono legate al loro comportamento sociale: gli individui visibili all’esterno sono formiche operaie, cioè femmine sterili non responsabili della numerosità della colonia. L’unico sistema per ridurre e poi eliminare le colonie è individuare la regina, cosa che non sempre è fattibile in condizioni di campo. Utilizzando delle esche è possibile sfruttare il comportamento della trofallassi, mediante il quale le formiche distribuiscono il cibo derivante dall’esterno al resto della colonia, regina compresa; ma è possibile che non tutte le diverse specie di formiche che si trovano “sul campo” come infestanti si nutrano allo stesso modo dell’esca.
La matrice del gel messo a punto da Bayer per il controllo delle formiche è appetibile per le principali specie di formiche infestanti, con abitudini alimentari anche molto diverse, come ad esempio Monomorium pharaonis (formica faraone) e Linepithema humile (formica argentina). Il gel agisce anche all’interno del nido, portando al controllo ed infine all’eradicazione dell’intera colonia infestante. Essenziale è anche la fase di follow-up successiva al trattamento, nella quale valutare il successo del trattamento ed eventuali nuovi trattamenti necessari.



Altre case history della stessa azienda: