Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

Benessere dei pesci, un manuale per i controlli durante il trasporto

Fonte: @nmvi Oggi
Data: 15/05/2019


Gli esperti di un gruppo di lavoro istituito dal Ministero della Salute hanno redatto un manuale per la gestione del controllo del benessere dei pesci durante il trasporto su strada.

Destinatari del documento, inviato in aprile sia agli organismi di controllo che alle associazioni di categoria (piscicoltori e trasportatori), sono i Servizi Veterinari, gli Uffici veterinari per gli Adempimenti comunitari (Uvac), i Posti di Ispezione frontaliera (Pif) e gli Istituti zooprofilattici sperimentali.

Si tratta di un "valido e utile strumento per la corretta gestione dei pesci, al fine di tutelare il benessere di questa specie animale durante il trasporto", sottolinea la Direzione generale della Sanità animale e dei Farmaci veterinari (DgSaf) del Ministero della Salute.

Il trasporto dei pesci è considerato il più difficile e delicato rispetto alle altre specie di vertebrati: un piccolissimo errore nelle varie fasi di trasporto ne può compromettere il benessere e comportare una perdita economica per il settore. Pertanto, nelle attività di trasporto del pesce, "è necessario - precisa la DgSaf - seguire le operazioni secondo specifici protocolli operativi, allo scopo di non pregiudicare lo stato di salute e indirettamente anche il valore economico degli animali oggetto di movimentazione".

È rilevante che gli operatori e il personale addetto siano formati e preparati per garantire ai pesci un trasporto senza stress. A tal proposito, il manuale sottolinea "l'importanza fondamentale della figura del veterinario, il quale rappresenta oggi la sola figura professionale e con competenze scientifiche a cui la legge attribuisce il compito-dovere di verifica e di controllo delle condizioni degli animali e dei loro prodotti, nello specifico anche del pesce, ivi compresi i provvedimenti a tutela della protezione del benessere dell'animale durante il trasporto e che comportano, inoltre, anche la valutazione delle condizioni di dolore, stress, o sofferenze evitabili nel corso delle operazioni".