Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

 

Mangimi, pubblicato il rapporto ministeriale sui controlli ufficiali 2016

Fonte: redazione 'Alimenti&Bevande'
Data: 10/01/2018


L'Ufficio 7 della Direzione generale della Sanità animale e dei Farmaci veterinari del Ministero della Salute ha pubblicato il rapporto sui controlli ufficiali effettuati in Italia nel 2016 nel settore dell'alimentazione animale, in applicazione del Piano nazionale di Controllo ufficiale sull'Alimentazione animale (Pnaa), valevole per gli anni 2015-2016-2017.

Il documento riporta i dati relativi alle attività svolte in questo ambito dai Servizi Veterinari delle Asl, coordinati dai Servizi Veterinari regionali e dalle autorità competenti dei Posti di Ispezione frontaliera (Pif) e degli Uffici veterinari per gli Adempimenti degli obblighi comunitari (Uvac).

I controlli, sia di tipo ispettivo che analitico, sono programmati e coordinati su tutto il territorio nazionale dal Ministero della Salute.

Nell'anno 2016, in tutto il territorio nazionale, nell'ambito del Pnaa sono state portate a termine 28.705 ispezioni presso gli operatori del settore dei mangimi (Osm) e sono stati prelevati 10.718 campioni ufficiali, a fronte dei 10.794 programmati.

Tutte le fasi di produzione, utilizzo, distribuzione e trasporto, sono state oggetto di campionamento.

Ispezioni - Le ispezioni effettuate sono così ripartite:

· 19.443 ispezioni presso gli operatori primari registrati ai sensi del regolamento (CE) 183/2005, articolo 5, comma 1, con 509 non conformità riscontrate e 14 sanzioni amministrative comminate;

· 7.145 ispezioni effettuate presso gli operatori registrati ai sensi del regolamento (CE) 183/2005, articolo 5, comma 2, con il riscontro di 630 non conformità, 48 sanzioni amministrative comminate e 3 denunce all'autorità giudiziaria;

· 1 ispezione presso stabilimenti "produttori di mangimi non conformi" alla normativa comunitaria (destinati all'esportazione), con il riscontro di 1 non conformità;

· 1.467 ispezioni effettuate presso gli operatori riconosciuti ai sensi del regolamento (CE) 183/2005, articolo 10, comma 1, con il riscontro di 217 non conformità, 21 sanzioni amministrative comminate e 2 denunce all'autorità giudiziaria;

· 22 ispezioni effettuate presso gli operatori riconosciuti ai sensi del regolamento (CE) 183/2005, articolo 10, comma 3, con il riscontro di 2 non conformità;

· 427 ispezioni effettuate presso gli operatori del settore mangimi medicati, con il riscontro di 60 non conformità e 22 sanzioni amministrative comminate;

· 155 ispezioni effettuate presso gli stabilimenti autorizzati che producono mangimi contenenti prodotti in deroga ai divieti di cui all'articolo 7, paragrafi 1 e 2, del regolamento (CE) 999/2001, con il riscontro di 4 non conformità;

· 45 ispezioni effettuate presso gli operatori registrati/riconosciuti ai sensi del regolamento (CE) 183/2005 che operano presso i terminal portuali di competenza dei Servizi Veterinari delle Asl, con il riscontro di 14 non conformità e 1 sanzione amministrativa comminate e 1 denuncia all'autorità giudiziaria.

Campionamento - Per quanto riguarda l'attività di campionamento, sono stati prelevati 10.718 campioni ufficiali di mangimi, a fronte dei 10.794 programmati.

Di seguito, si evidenzia la ripartizione del numero dei campioni effettuati in totale:

· 2.264 prelevati nell'ambito del programma di controllo per la verifica dell'utilizzo dei costituenti di origine animale vietati, pari al 100,62% del programmato;

· 2.984 prelevati nell'ambito del programma di controllo della presenza di principi attivi ed additivi vietati, loro concentrazione e carry-over, pari al 99,46% del programmato;

· 503 prelevati nell'ambito del programma di controllo sugli additivi volto al monitoraggio di rame, zinco, selenio, manganese, ferro, pari al 100,6% del programmato;

· 1.597 prelevati nell'ambito del programma di controllo della contaminazione da Salmonella spp., pari al 99,06% del programmato;

· 514 prelevati nell'ambito del programma di controllo sulla presenza di Ogm, pari al 100,98% del programmato;

· 439 prelevati nell'ambito del programma di controllo della contaminazione dei mangimi da diossina e Pcb, pari al 100,68% del programmato;

· 1.476 prelevati nell'ambito del programma di controllo della contaminazione dei mangimi da micotossine, pari al 96,66% del programmato;

· 941 prelevati nell'ambito del programma di controllo della presenza di contaminanti quali: melamina, piombo, arsenico, cadmio, mercurio, nitriti, pesticidi clorurati, radionuclidi e Gth, pari al 98,02% del programmato.

Controlli all'importazione - 
Nel 2016 sono state controllate per l'importazione 4.812 partite di mangimi, per una quantità totale pari a 5.052.776,611 tonnellate.

Il controllo documentale è stato effettuato su tutte le partite, mentre il controllo d'identità è stato eseguito su tutte quelle di mangimi di origine animale e sul 56,63% di quelle di mangimi di origine non animale.

Il controllo fisico, con prelievo di campioni, è stato eseguito, infine, su 432 partite, pari ad una frequenza di campionamento dell'8,97%, per un totale di 438 campioni prelevati.