Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

Benessere animale, Izsam confermato ente formatore delle autorità nazionali competenti UE

Fonte: Izs Abruzzo e Molise
Data: 18/12/2017


Sarà ancora una volta l'Istituto zooprofilattico sperimentale dell'Abruzzo e del Molise (Izsam) a occuparsi di formare le autorità nazionali competenti degli Stati membri dell'Unione europea (UE) e di alcuni Paesi terzi, in materia di benessere animale, nell'ambito del programma europeo "Better Training for Safer Food" (Btdf).
L'Istituto, in partenariato con l'Università degli Studi di Milano, si è aggiudicato la gara del valore di circa 1,8 milioni di euro, per la fornitura di 12 corsi di formazione da erogare nell'UE nel biennio 2018-2019, con possibilità di rinnovo per l'erogazione di altrettanti corsi nel biennio successivo.
La Commissione europea ha scelto la proposta presentata dall'Istituto di Teramo giudicandola "convincente rispetto alla capacità di raggiungere gli obiettivi formativi attesi" e assegnando il punteggio di 100/100. "Il sistema di assicurazione della qualità - si legge nella valutazione del progetto - è molto ben descritto e le misure di emergenza per fronteggiare eventi inattesi dimostrano chiaramente l'elevato livello di preparazione dell'Istituto".
L'Istituto realizzerà i 12 corsi in 11 diverse sedi situate in 8 Paesi dell'Unione europea. Sono previsti corsi di livello base e avanzato sull'intero ciclo di vita degli animali: dall'allevamento, al trasporto, alla macellazione, fino ad arrivare all'abbattimento per ragioni sanitarie o disastri naturali. I percorsi di apprendimento sono destinati a 360 veterinari ufficiali "e hanno l'obiettivo - si legge in una nota pubblicata sul sito dell'Istituto - di migliorare l'applicazione armonizzata della legislazione europea sul benessere animale, attraverso un processo molto interattivo e altamente pratico, basato sulla valorizzazione e la condivisione delle competenze degli esperti e dei partecipanti".
"Better Training for Safer Food" è un'iniziativa della Direzione generale Salute e Sicurezza degli alimenti (Dg Sante) della Commissione europea, che abbraccia tematiche quali sanità e benessere animale, sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute delle piante utilizzate ai fini alimentari. Destinatari del Btsf sono gli operatori delle autorità competenti degli Stati membri dell'UE coinvolti nelle attività di controllo ufficiale relative agli ambiti citati, al fine di garantire un aggiornamento costante sulla normativa europea e consentire la sua omogenea interpretazione e applicazione su tutto il territorio dell'Unione europea.
Il programma, la cui base giuridica è il regolamento (CE) 882/2004, prevede che la formazione sia estesa anche a Paesi non europei, in particolare a quelli in via di sviluppo, per favorire una maggiore cooperazione tra questi Paesi e l'UE, soprattutto nel quadro degli accordi di import-export di animali vivi, alimenti e mangimi.